Ciba Brokers: il valore della produzione vola a 1,8 milioni di euro

Mag 8, 2019

Non conosce soste la crescita di Ciba Brokers; nata nel 2007, nel corso degli anni ha visto rafforzarsi costantemente il proprio ruolo nel panorama assicurativo generale. Grazie alle strategie vincenti in grado di rispondere alle esigenze specifiche della clientela, anche nel 2018 i dati economici riportati in bilancio hanno registrato un buon andamento.

In particolare, il valore della produzione ha superato quota 1,8 milioni di euro, con un incremento del 13% rispetto all’anno precedente, mentre i premi lordi amministrati hanno raggiunto i 14 milioni di euro (in aumento del 22%); l’utile ha sfiorato i 60.000 euro.

“Registriamo un urend positivo – sottolinea il presidente Giampaolo Brogliato (nella foto) – anche per gli altri principali indicatori, quali i ricavi e proventi contabilizzati (+13,17% rispetto al 2017) e le polizze (+4,6%). Si tratta di risultati decisamente soddisfacenti ottenuti soprattutto grazie all’acquisizione di nuovi clienti, ai quali Ciba Brokers offre un’assistenza costante e un elevato livello di specializzazione proponendo la soluzione più idonea per ogni impresa e contribuendo così concretamente allo sviluppo del suo business”.

“Le buone performances del 2018 – continua Brogliato – sono anche il frutto dell’accordo strategico con il Gruppo Agenti Assimoco/Assimocovita, siglato per ampliare i nostri confini con l’obiettivo di fornire servizi assicurativi moderni e completi, garantendo la migliore copertura dei rischi legati ad ogni tipo di attività. Un elemento che costituisce il punto di forza di Ciba Brokers, apprezzato interlocutore delle più affidabili compagnie di assicurazione operanti sul mercato italiano ed internazionale. Grazie a queste importanti partnership la nostra società si conferma decisamente dinamica, anche in questo difficile momento di crisi economica, garantendo ai clienti l’ottimizzazione del rapporto costo/sicurezza”.