Emergenza Coronavirus: come mettere in sicurezza le imprese chiuse

Apr 21, 2020

Il periodo che stiamo vivendo, pesantemente condizionato al Covid19, presenta, in ambito aziendale nuovi e maggiori rischi, causati dalla chiusura temporanea, totale o parziale, di molte imprese italiane. Cresce, infatti, vista la mancanza di operatività, l’esposizione a eventi avversi, quali incendi, atti vandalici, furti con scasso o danni causati dall’acqua. Si tratta di eventualità che purtroppo possono verificarsi innanzitutto perché gli immobili poco frequentati sono certamente più a rischio e, in secondo luogo, perché, a causa dell’inattività, vengono spesso rinviati programmi di manutenzione e gestione di impianti, attrezzature ed edifici.

E’ opportuno, quindi, importante intervenire con un piano di risk engineering, che preveda alcune misure di base per ridurre tali rischi, fino a quando l’emergenza sarà terminata e si possa tornare, seppur lentamente verso condizioni di normalità.

Scopri tutte le informazioni utili e le procedure che è bene attuare, scaricando la scheda allegata. Abbiamo anche stilato una pratica checklist per le aziende, affinché possano verificare, punto per punto, tutti i passaggi necessari per una chiusura in sicurezza delle attività.

Gli aspetti prioritari su cui è bene intervenire riguardano la sicurezza esterna e interna degli edifici, i protocolli di smantellamento e successiva rimessa in servizio, il monitoraggio delle condizioni degli immobili, la supervisione e manutenzione dei sistemi di protezione e la revisione dei protocolli di gestione dei rischi.

Lo staff Ciba Brokers, pienamente operativo anche nel periodo dell’emergenza Coronavirus è a vostra disposizione per una consulenza personalizzata: segreteria@cibabrokers.it – tel. 051.7096411

Scheda allegata