Coperture assicurative necessarie in merito al Superbonus 110%

Gen 20, 2021

Il Superbonus 110%, introdotto dal Decreto Rilancio, prevede incentivi fiscali al 110% per interventi di efficientamento energetico (Ecobonus) e antisismici (Sisma Bonus): l’obiettivo del provvedimento, oltre a un’auspicata ripresa economica, punta alla riqualificazione, in termini di sicurezza e di tutela ambientale, del patrimonio edilizio, che in Italia conta oltre 1,2 milioni di condomini. In materia di Ecobonus per accedere agli incentivi è necessario che gli interventi sugli immobili migliorino di almeno due livelli la loro classe energetica.

Le figure professionali coinvolte sono essenzialmente tre: gli asseveratori, gli amministratori di condominio, i condòmini e gli studi di Commercialisti.

I Tecnici Asseveratori, ovvero i tecnici qualificati che redigono una prima attestazione di prestazione energetica, che evidenzia gli interventi necessari per elevare la classe energetica di edificio o una perizia statica per adeguamenti sul fronte della sicurezza sismica, sono i primi che necessitano di adeguate coperture assicurative RC Professionale (obbligatoria) e Tutela Legale con massimali adeguati alla pratica redatta: tale polizza può essere stipulata per ciascuna pratica di asseverazione, a garanzia dell’intero massimale a disposizione per ogni potenziale errore commesso.

Gli Amministratori di Condominio hanno il compito di informarsi sulle autorizzazioni per gli interventi previsti (Cia, Scia, Soprintendenza) e sui tempi di rilascio: devono, poi, occuparsi dei pagamenti, della rendicontazione e dell’invio della documentazione ad ENEA: si tratta di oneri professionali aggravati dall’ultimo adeguamento del Codice Civile (art. 1129), in merito alla responsabilità nei casi di lavori di straordinaria manutenzione e sugli obblighi di dettagliare, nelle relative polizze in essere, tali attività. I rischi, quindi, che si moltiplicano nel numero dei condomini amministrati, in certi casi anche cospicuo: è necessario, pertanto, che le coperture assicurative siano armonizzate alle nuove normative e alle esigenze emergenti.

Gli stessi Condòmini hanno un ruolo chiave in queste attività, specie quando qualcosa va storto, in quanto saranno loro i destinatari di qualsiasi sanzione, con l’obbligo di saldare eventuali cartelle esattoriali e successivamente di far ricorso all’Agenzia delle Entrate, per chiamare in causa il responsabile reale di eventuali errori formali nelle pratiche sul Superbonus. Tutto ciò rende necessaria una garanzia “perdite pecuniarie” per l’eventuale restituzione di somme indebitamente percepite oltre al recupero delle somme la cui erogazione sia stata definitivamente sospesa, anche nel caso della cessione del credito e una copertura assicurativa di tutela legale, per gestire i ricorsi e chiamare in causa i professionisti che hanno causato l’effettivo errore amministrativo.

Gli studi di Commercialisti che sono chiamati ad intervenire nel processo della asseverazione o della verifica della correttezza della pratica di bonus, anche in caso di verifica dell’organo competente in merito ad eventuali irregolarità. Anche per queste figure sarà necessario un adeguato piano assicurativo con polizza di Responsabilità Civile professionale e tutela legale.

Ciba Brokers ha maturato, anche nell’ambito del 110%, una specifica professionalità, al fine di accompagnare condòmini e amministratori di condominio, tramite coperture dedicate. I nostri professionisti sono a disposizione per elaborare un programma assicurativo personalizzato, al fine di affrontare in serenità e sicurezza gli interventi di ammodernamento degli immobili.

 Per una consulenza specifica: segreteria@cibabrokers.it